4° chakra – Ecstasy

Fiori himalayani per il quarto chakra

Rosa Webbiana

 

Il quarto chakra è chiamato Anahata, “Io amo”. Osservando la Rosa Webbiana mi viene in mente la nostra Rosa Canina. Il colore dei suoi cinque petali a forma di cuore sfuma dal rosa al bianco portandosi verso il centro del fiore dove vi è un’esplosione di giallo carico, predilige i terreni asciutti delle valli himalayane. Una forma che attira molto l’attenzione nella nostra cultura è la forma a cuore. Se i petali sono anche rosa, oltre che a cuore, portano una doppia signatura: la si osserva nella Rosa Canina, nella Malva e nella Primula. Sono tutti rimedi per il cuore ed anche rimedi che donano calma, leniscono il dolore e donano apertura a questo organo. La Rosa Webbania è collegata al quarto chakra, il quarto centro energetico del nostro corpo. I primi tre chakra mettono in relazione la persona con sé stessa, mentre con il quarto centro energetico ci si rivolge al prossimo.

La qualità dell’energia che caratterizza Anahata è peculiare: corrisponde all’Amore incondizionato e all’apertura del Cuore verso il mondo esterno a noi. I colori rosa, oro e bianco sono i colori che donano la maggior potenza ed energia a questo chakra.

Sul piano emotivo questa essenza incoraggia la pietà, la compassione, la sincerità, l’empatia, il sentirsi parte di un Tutto, l’esser Uno. Si rivolge alla Relazione con sé stessi e con gli altri.  Aiuta ad esser meno rigidi, a sentirsi amati, a donare e ricevere Amore, a superare gelosie, insicurezze, momenti di irritabilità e sfiducia… Ci si sente nutriti dall’Amore, si riconosce di non esser mai soli, aumenta la sensazione di fiducia. Sul piano fisico regola polmoni, sistema immunitario e cuore migliorando la respirazione poiché favorisce il movimento di espansione.